Vinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo Slider

Siamo un'équipe di diversi professionisti che si occupa dei disturbi dell'alimentazione.

Cos'è un disturbo dell'alimentazione?

Un disturbo dell'alimentazione presenta le seguenti caratteristiche:

  • Anomalie del comportamento alimentare e/o di controllo del peso “persistenti” (es per almeno tre mesi);
  • Eccessiva valutazione del peso e/o della forma del corpo e/o del controllo dell'alimentazione;
  • Compromissione dei rapporti interpersonali causata dalle preoccupazioni per l'alimentazione e il corpo;
  • Danni alla salute fisica conseguenti alle condotte alimentari anomale.


Quali sono i principali disturbi dell'alimentazione?

  • Anoressia nervosa;
  • Bulimia nervosa;
  • Disturbo da alimentazione incontrollata.


Come faccio a capire se soffro di Anoressia?

Se soffri di Anoressia dovresti riconoscerti nei punti successivi:

  • Presenza di un peso molto basso, a causa di una dieta rigida, che non ti permette di assumere la quantità di cibo necessaria per la tua età, la tua altezza e il tuo sviluppo psico-fisico. Per capire il tuo peso, se non l'hai ancora fatto, torna alla pagina iniziale e compila il test “Come stai a peso?”;
  • Intensa paura di diventare grasso/a o di aumentare di peso, anche se quest'ultimo è molto basso;
  • Comportamenti che non consentano al tuo peso di crescere;
  • Vivere il tuo peso e la forma del tuo corpo in modo alterato, al punto che influenzano in modo eccessivo la tua autostima;
  • Difficoltà a riconoscere che hai un problema, nonostante le persone a te vicine ti facciano notare che sei cambiato/a e qualcosa non va.


Come faccio a capire se soffro di Bulimia?

Se soffri di Bulimia dovresti riconoscerti nei punti successivi:

  • Frequenti abbuffate (almeno una alla settimana per tre mesi)..

Un'abbuffata è: mangiare in un periodo definito di tempo (es. due ore) una quantità di cibo eccessiva rispetto a quella che la maggior parte delle persone mangerebbe nello stesso tempo e in circostanze simili; sensazione di perdere il controllo durante l'episodio (ad es. sensazione di non riuscire a smettere di mangiare o non tenere sotto controllo che cosa o quanto si sta mangiando).

  • Ricorrenti e inappropriati comportamenti, messi in atto successivamente all'abbuffata, per prevenire l'aumento di peso (ad es. provocarsi il vomito, usare lassativi, diuretici o altri farmaci, digiunare, fare esercizio fisico in modo eccessivo). Questi comportamenti devono verificarsi almeno una volta a settimana per tre mesi.
  • La tua autostima è eccessivamente influenzata dalla forma e dal peso del tuo corpo.

 

Come faccio a capire se ho un Disturbo da Alimentazione Incontrollata?

Se hai un Disturbo da alimentazione incontrollata dovresti riconoscerti nei punti successivi:

  • Frequenti abbuffate (almeno una alla settimana per tre mesi);
  • Presenza di un forte disagio in relazione alle abbuffate;
  • Le abbuffate sono associate con tre o più dei seguenti aspetti:
    • mangiare più rapidamente del normale;
    • mangiare fino a sentirti spiacevolmente pieno/a;
    • mangiare grandi quantità di cibo quando non ti senti fisicamente affamato/a;
    • mangiare da solo/a perché ti senti imbarazzato/a dalla quantità di cibo che stai mangiando;
    • sentirti disgustato/a di te stesso/a, depresso/a o molto in colpa dopo l'abbuffata.
  • Le abbuffate non sono seguite da comportamenti messi in atto per prevenire l'aumento di peso, come invece nella bulimia.
Developped by ASL di Vallecmaonica-Sebino